mistero della rete

Posted by Veronica M. Maruzzo On lunedì 28 marzo 2011 0 commenti

veniamo a te, oh google.





dunque ogni tanto mi diverto a googlare il mio nome, la mia email, i miei nick, per vedere cosa salta fuori.

nulla di strano per quanto riguarda i primi, ma come sono passata al mio nick, diciamo universale, mi si sono spalancate le porte del parad..no, di millemila siti spioni che tengono traccia di qualunque tua attività online..a tua insaputa.



non che me ne freghi assolutamente nulla, però è divertente notare tutte queste pagine assolutamente insulse in cui vengono registrate cose come "hey, è registrata qui! hey oggi ha fatto 30 tweets! hey le piace questa canzone!" ..boh. babhè.





in compenso ho scoperto di avere ancora attivi, non capisco perchè non abbiano cancellato quelle schifezze, profili su siti per studenti di quanto mi ero appena iscritta all'università.. fatto sta che ci ho ritrovato una quote che non ricordavo più e temevo di aver perso.



You're cheating yourself if you just wanna be one thing when you can be everything. Identity is much bigger than one single thing-but sometimes they call that schizophrenia. - Twiggy Ramirez



quantomeno ora rimarrà segnata. XD

-è addirittura ancora in piedi la splash page di un mio vecchissimo sito che non esiste più.

-esistono mie omonime, strano a dirsi.

-esiste una versione giapponese di almeno il 70% dei miei profili.

-ho degli amici totalmente irrelazionati che condividono lo stesso nickname O_O

-last.fm è il sito più spammoso dell'universo. likea una canzone lì e probabilmente rimarrà negli annali finchè sarai nella tomba.

-i miei appunti sull'estetica kantiana sono ancora available per i poveri studenti che ne avessero bisogno ò.ò (ecco perchè non mi cancellano).

-esiste un blogger francese che usa il mio identico nickname e si chiama in realtà come il mio migliore amico.

-etc.etc.etc.





ultimamente le coincidenze si sprecano veramente. pensa te.





V.

0 commenti:

Posta un commento