Sometimes (when) this place gets kinda empty ...

Posted by Veronica M. Maruzzo On martedì 24 aprile 2012 0 commenti

the sound of the breath fades with the light
I think about the loveless fascination
under the milky way tonight 

..Vorrei che ci fosse una milky way tonight da ammirare, anche qua, possibilmente non da sola.invece non c'è, non si vede granchè dalla finestra.. e se anche si vedesse sono un pelo stufa di ammirarla così,in compagnia del mio orso di pezza che a forza di sopportarmi si sta ammuffendo in un angolino della stanza.Mi sento vecchia, non nel senso pratico del termine, vecchia dentro.Continuo a ripetere le stesse cose, le stesse azioni, gli stessi errori.Mentre le persone che conosco piano piano si allontanano, si spostano, spariscono. Conoscere poi è una parola grossa,non conosco nessuno alla fine. Chi può dire di conoscere veramente una persona?Sto divagando. Sento un grosso vuoto dentro, che si riempie con nodi. Nodi di quelli che si piantano nello stomaco e non ti lasciano respirare.
Hai la netta sensazione di avere qualcosa in sospeso, che ti manchi un pezzo per essere te stesso.. ma quel pezzo non si trova.

Non sono riuscita a fare molte cose che avrei voluto fare, in queste settimane. Non riesco a tenermi a galla mentre voi fate, disfate,andate, venite.
Sono anche stufa di tutto quel poco che mi circonda, isolata e sola in una città stracolma di gente. 
In casa con una persona chefatico a definire persona, inutile, strafottente, maleducata, brutta e ignorante. Non ho più modo di fidarmi di molte persone,in realtà non mi sono mai fidata di nessuno ma a volte tendo a dare un pizzico di più.Ho allentato la corda e permesso probabilmente ad altre di illudersi, mentre non riesco ad uccidere a mani nude chi dovrebbe beccarsitutta la mia rabbia ed anche più.

La verità è che sono circondata da casi umani disperati. E io ne sono un esempio lampante.
Mi sento sbagliata.
E sento che tutto quelloc he ho dentro, tutto quello che ho da dare.. dopo tanti tanti anni di lotta.. sta cedendo.
Forse è questo che mi aspetta, rassegnazione. Sono stanca di cercare un modo per far quadrare tutti i pezzi del puzzle.
E sono stanca di andare a sbattere contro muri, porte blindate, cumuli di letame e quant'altro. 
Mi manca un abbraccio, mi manca una carezza. Mi manca quel poco di attenzione e di calore che un tempo sapeva curare tutti i miei mali.Dov'è? Cos'è successo?

Sono piccola e nera come calimero? 

V.  


Che nostalgia. 
Che maledetta nostalgia.
Voglio andarmene da questo posto, sto impazzendo.  




0 commenti:

Posta un commento